Now Reading
L’importanza delle immagini

L’importanza delle immagini

Viviamo in una società in cui l’immagine la fa da padrona.
Ci muoviamo e ci orientiamo in questo mondo, decodificando la realtà, semplificandola ed inquadrandola in elementi e sottoinsiemi a cui attribuiamo un significato, oggettivo o, più spesso, soggettivo.

I Social Media basati sul contenuto (come Instagram, ma anche Twitter) sono costruiti a partire dai contenuti. Instagram, in particolare, è costituito principalmente da contenuti visuali.

In questi Social posso trovare contenuti che realmente mi interessano, a prescindere dall’estensione della mia rete sociale. Posso sfogliare le immagini di Instagram a partire da uno specifico argomento.
Individuato dal famoso simbolo #, il cosiddetto “hashtag”.

I Social Media basati sulle reti, sui network (come Facebook o LinkedIn), invece, sono costruiti a partire dalle connessioni sociali fra gli utenti (network). In prima battuta, vedo un contenuto perché lo ha pubblicato un mio amico, o una pagina di cui sono fan. Potrei vedere quel contenuto anche perché rientro in un determinato tipo di pubblico (individuato per età residenza, interessi, altro).

Perché Instagram

Twitter e Instagram sono molto interessanti per le aziende perché la sola produzione di contenuti rilevanti e di qualità permette di acquisire visibilità e di ottenere organicamente (cioè senza pagare) i follower.

In Italia, nel 2019, Instagram è utilizzato dal 55% degli utenti social. Ha 19 milioni di utenti attivi al mese.

Ecco l’uso di Instagram per fasce d’età.

13-18 anni: 9,5%
19-24 anni: 20,6%
25-29 anni: 16%
30-35 anni: 12,7%
36-45 anni: 18%
46-55 anni: 14,3%
56+ anni: 9%

I contenuti di qualità

Per generare interesse e attrarre utenti, servono foto di qualità, che emozionino, che catturino l’essenza del TUO lavoro e la passione che manifesti.

La produzione di contenuti interessanti e di qualità per il tuo pubblico permette di acquisire visibilità, senza dover pagare per le promozioni.

Esempi di contenuti di qualità? Il tuo prodotto fotografato nel suo contesto d’uso, in un set fotografico creato ad hoc per illustrarlo.

Lo sforzo richiesto per produrre un singolo contenuto, su Instagram, è maggiore rispetto a Facebook, quindi, al momento, i contenuti pubblicati da ogni utente sono meno. C’è un minor sovraccarico informativo. È più probabile che l’utente arrivi rapidamente alle tue immagini, perché non è distratto dalla moltitudine di contenuti, dal persistente “rumore di fondo” di Facebook. Non a caso se un contenuto è di qualità, già dopo pochi secondi, su Instagram,  si registrano i primi “like”,

Instagram è adatto a tutte le attività. L’importante è che ci sia una storia da raccontare.

E che ci sia la volontà di raccontarla.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top