fbpx
Now Reading
La tecnica narrativa dello Show, don’t tell

La tecnica narrativa dello Show, don’t tell

Show don't tell: mostra, non raccontare!

La tecnica “Show, don’t tell” (mostra, non dire/raccontare!) è un principio fondamentale della narrazione che incoraggia gli scrittori a creare immagini vivide e coinvolgenti mediante l’uso di dettagli sensoriali e azioni concrete, anziché semplicemente riferire informazioni in modo diretto. 

Questa tecnica è ampiamente utilizzata nella narrativa e nella fiction, ma può essere applicata anche in altri tipi di scrittura, come la saggistica e la comunicazione aziendale.

La tecnica del “dire” può risultare utile per trasmettere informazioni dirette e sintetiche; un uso eccessivo, può rendere la narrazione piatta e priva di coinvolgimento emotivo. 

“Mostrare” coinvolge, invece, i lettori attraverso la creazione di immagini vivide e esperienze sensoriali che permettono loro di immergersi e di essere coinvolti negli eventi narrati.

Utilizzare le parole per creare un’immagine, senza descriverla, è la sfida di questa tecnica di scrittura.
“Se me lo racconti è un saggio. Se me lo mostri è una storia”.

Come utilizzare la tecnica “Show, don’t tell”

Ecco alcuni modi per applicare la tecnica “Show, don’t tell” nella scrittura:

  1. Descrizioni sensoriali: utilizza dettagli sensoriali come suoni, odori, gusti, texture e colori per creare un’immagine viva nella mente dei lettori.
  2. Azioni e gesti: usa azioni, gesti e movimenti dei personaggi per trasmettere emozioni e stati d’animo, senza doverli esplicitamente dichiarare.
  3. Dialoghi efficaci: usa il dialogo per rivelare emozioni e motivazioni dei personaggi, invece di descriverle direttamente.
  4. Ambientazione dettagliata: crea ambientazioni dettagliate e realistiche che possano contribuire a trasmettere lo stato d’animo o il contesto emotivo della scena.
  5. Mostra, attraverso le reazioni: mostra gli effetti delle situazioni sui personaggi attraverso le loro reazioni emotive e fisiche, anziché descrivere direttamente le loro emozioni.

Non abusarne

L’uso sapiente della tecnica “Show, don’t tell” può rsicuramente rendere la scrittura più realistica e coinvolgente per i lettori. È importante trovare un equilibrio tra il mostrare e il dire, perché entrambi gli approcci contribuiscono a rendere efficace la scrittura, a seconda del contesto e delle esigenze della storia.

Descrizioni e spiegazioni dirette possono essere utilizzate “come scorciatoie, per muoversi rapidamente verso le parti più importanti della narrazione o della scena”, come sostiene l’autore americano James Scott Bell. “Mostrare è essenziale per rendere le scene vivide. Se tentate di farlo costantemente, le parti che dovrebbero emergere non lo faranno, e i vostri lettori saranno sfiniti.”

La descrizione, quindi, non solo è concessa, ma perfino necessaria: un po’ per creare dinamica (così come nella musica, anche in un testo, togliete la dinamica e il testo morirà) tra le voci e i punti di vista, un po’ perché ci serve per seminare anche dei riferimenti utili a orientarsi nella storia

Ecco alcuni esempi, utili (e fonte di ispirazione, anche nella comunicazione aziendale e pubblicitaria).

Mostra un sentimento

L’idea più ovvia e più semplice è scrivere:

Anna era innamorata.

Ma quali emozioni trasmette questa frase? Nessuna. 

Ci viene detto come si sente Anna, ma non ci viene mostrato. Il lettore di certo ora sa che lei è innamorata, ma non lo ha né visto né, soprattutto, vissuto. 

Se, invece, decidiamo di utilizzare la regola dello “Show Don’t Tell”, potremmo mostrare il sentimento, con l’utilizzo, ad esempio, di gesti:

Anna gli prese una mano nella sua, con delicatezza. La fece ciondolare avanti e indietro, sorridendo, senza riuscire a distogliere lo sguardo dall’intreccio delle loro dita. Desiderò che quel momento durasse per sempre.

O ancora:

a. Francesca era agitata.

b. Francesca fissava la televisione, tra le mani stringeva un vecchio berretto che contorceva con tale forza da rischiare di strapparne la stoffa lisa. 

a. Marco era una tipo scorbutico che non amava stare in mezzo alla gente.

b. Non appena gli altri arrivarono al bar, Marco sbuffò e lasciò il suo posto per chiudersi in bagno.

Un esempio d’autore

Non dirmi che la luna splende; mostrami il riflesso sul vetro infranto.  Anton Cechov

Se vuoi approfondire

Ecco alcuni link utili: 

Ed un libro, molto interessante:

Show, don’t tell; tutti i segreti della scrittura spiegati passo passo, Marco P. Massai, Ed. Delos Digital https://www.amazon.it/Scrivere-narrativa-Show-Scuola-scrittura-ebook/dp/B00KI71540 

Contattaci

Se sei incuriosito da ciò che hai letto e pensi che sia il momento giusto per far “cambiare marcia” alla tua comunicazione, contattaci. Analizzeremo, assieme a te, il tuo progetto, per condividere idee e soluzioni efficaci. Inviaci una mail su info@livingstonweb.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricordati di controllare la tua casella di posta per confermare l'iscrizione. Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web, secondo la privacy policy visualizzabile in questa pagina. Registrandoti alla nostra newsletter, accetti di ricevere aggiornamenti periodici da parte nostra. Le email che invieremo conterranno contenuti preziosi per la promozione della tua attività online.

Scroll To Top