fbpx
Now Reading
Storie per cambiare idea

Storie per cambiare idea

il cavallo di Troia

“La coscienza inizia quando il cervello acquisisce il potere – il semplice potere, potrei aggiungere – di raccontare una storia”
Antonio Damasio, Neurologo

Raccontare storie e applicare questo meccanismo alla comunicazione, ci costringe ad analizzare con cura e a studiare come agisce il nostro cervello. A pensare alle emozioni come motore di ogni nostra decisione o cambiamento.

Hai anche tu la sensazione che non sia mai stato così difficile, come oggi, convincere le persone a cambiare idea?
Qualsiasi argomento, da quale partito votare, alla marca di dentifricio da usare, genera rigidità e poca o nessuna inclinazione a rivedere le proprie posizioni.

Il vero motivo, non è che le persone sono diventate tutte testarde. La risposta si trova, invece nelle modalità di funzionamento del nostro cervello, che si è adattato programmato, per reagire così, fin dalla notte dei tempi.

Il potere delle storie

Raccontare una storia non è solo un modo, tra gli altri, da utilizzare per coinvolgere, ispirare, convincere, ma è il modo.
Le storie esistono già, incorporate nell’architettura del nostro cervello.

È per questo che una storia avvincente può cambiare il modo in cui vediamo le cose.

È questo il potere delle storie.

Cos’è una storia

Una storia è una comprensione interiore che porta a una trasformazione esteriore.

Quella “comprensione interiore” è il punto di partenza per costruire una storia che smonti certezze, pregiudizi, arroccamenti, tutto quello che impedisce di cambiare prospettiva, abitudini o semplicemente il detersivo per la lavatrice.

Tutto accade dentro di noi: i fatti, gli avvenimenti, il plot sono solo l’involucro esteriore di cui rivestiamo l’emozione, dopo aver accuratamente indagato i bisogni delle persone cui ci rivolgiamo e scelto la leva emotiva capace di smuovere la resistenza al cambiamento che affligge ogni rappresentate della specie umana.

Una storia è un cavallo di Troia

Una storia è un cavallo di Troia.
Dentro, trasporta un messaggio; fuori ci trasporta.

E, come racconta una delle più grandi storie mai raccontate, per creare un cavallo di Troia che funzioni, ci vogliono l’intelligenza e la scaltrezza di Ulisse.

Ecco perché infarcire i nostri testi di marketing di soli fatti, cifre, caratteristiche, funzionalità o, peggio, nostre dichiarazioni (basate sul nostro punto di vista), è completamente inutile.

Quei fatti e quelle cifre devono intersecare la narrazione interiore delle persone; quella voce con la quale ciascuno di noi parlotta continuamente dentro di sé, per ricordare e dare un senso al passato, per cercare di prevedere e prepararsi al futuro.

È da questo incontro improvviso tra fatti ed emozioni, che deve scaturire la risposta alla domanda fondamentale, per ogni strategia di marketing: “Perché mai dovrei comprare questo prodotto? Che vantaggi ne avrei? Cosa mi cambia?”.
La risposta deve fornire un’ottima ragione, rappresentata da una forte emozione.

Il formato delle storie

Una storia è una storia, a prescindere dal formato. Lo stesso principio si applica a una storia di poche parole, a un’immagine, a un video di 60 secondi, a una saga di mille pagine. Per raccontare una storia persuasiva si adatta lo stesso formato di base.

Contattaci

Se sei incuriosito da ciò che hai letto e pensi che sia il momento giusto per far “cambiare marcia” alla tua comunicazione, contattaci. Analizzeremo, assieme a te, il tuo progetto, per condividere idee e soluzioni efficaci. Inviaci una mail su info@livingstonweb.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricordati di controllare la tua casella di posta per confermare l'iscrizione. Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web, secondo la privacy policy visualizzabile in questa pagina. Registrandoti alla nostra newsletter, accetti di ricevere aggiornamenti periodici da parte nostra. Le email che invieremo conterranno contenuti preziosi per la promozione della tua attività online.

Scroll To Top