fbpx
Now Reading
Web marketing per ristoranti – Seconda parte

Web marketing per ristoranti – Seconda parte

Guida pratica per ristoratori saggi; seconda parte

Qui trovi la prima parte di ciò che puoi fare per iniziare davvero ad utilizzare gli strumenti web per dare un’immagine, una notorietà, non solo locale, e non solo basata sul passaparola (che è, comunque, importante) al tuo ristorante.
Ricordando, sempre, che a seguito di questa crisi si sono affermate anche nuove modalità di consumo come Take Away e Delivery, che erano in un momento di crescita anche a prescindere dal lockdown causato dal Covid-19.

Proseguiamo con la nostra guida, quindi:

  1. Rendi i tuoi collaboratori protagonisti di una storia: la tua storia. 
Rendi il tuo staff protagonista sul tuo blog o sui social; le storie, ricorda, battono di gran lunga le informazioni. Perché sono emozionanti e coinvolgenti.
  2. Fai un uso accorto degli influencer. 
Questa parola così abusata e usata spesso “a sproposito”. Proprio lei si rivelerà uno degli ingredienti del successo del marketing per il tuo ristorante. 
Attenzione, gli “influencer” efficaci non sono sempre e solo i personaggi famosi. Sono, piuttosto, tutti quelli che possono influenzare, appunto, le persone a venire da te.
Stringi un accordo con dei food blogger, contatta PR e personaggi pubblici molto seguiti sul web, soprattutto quelli noti a livello locale.
  3. Coerenza. L’identità del tuo locale deve essere ben definita e tutte le scelte di marketing che fai dovrebbero essere strettamente legate al tuo posizionamento (es. sei una trattoria dal buon cibo tradizionale o un ristorante per cene romantiche?). Assicurati che tutte le scelte grafiche online e offline siano coerenti con la sensazione, l’emozione l’atmosfera che vuoi trasmettere.
  4. La leva della scarsità. È uno dei principi di marketing più efficaci, soprattutto online, dove tutto è più veloce, immediato, soggetto a decisioni istintive e “di pancia”. Prepara una tua infallibile specialità, impiattala con cura e amore, scatta una foto (di qualità e ben illuminata, mi raccomando) e pubblicala su Instagram o Facebook con un’offerta giornaliera valida solo per chi condivide il tuo post. Oppure pubblica online o direttamente nel locale offerte tipo: “ti aspetta un delizioso bicchiere di Brunello di Montalcino; in offerta fino alla fine del mese”, “ti ricordi il tiramisù della nonna da bambino? Ogni fine settimana, con noi, puoi ritrovare il sapore dei ricordi”.
  5. Delivery e Take Away
    La nuova frontiera del web sembra essere quella di farsi portare a casa la cena con un click. Per le consegne sicuramente saprai già che ci sono tanti servizi disponibili online:
    1. moovenda.com
    2. justeat.it
    3. foodracers.com/it
    4. deliveroo.it
    Ricorda però che, anche se sei presente nei loro elenchi/app/siti web, questo non è il tuo marketing. È il loro marketing. Loro ti offrono il servizio di consegna. Ma perché i tuoi affamati clienti dovrebbero scegliere proprio te?
  6. Tutto online, o quasi. L’esperienza online del tuo cliente deve essere esaustiva e completa. 
Perciò sono tutte buone idee fare in modo che dal tuo sito web si possa:
    1. leggere il menù, compresi quello dei vini e quello del giorno
    2. prenotare un tavolo
    3. visitare il locale virtualmente, almeno tramite un video o foto di ottima fattura; o coi tour a 360°, più complessi, ma non troppo.
    4. capire lo stile e la personalità del ristorante, con immagini e descrizioni di dettagli.
    5. Il modo in cui i tuoi piatti e la tua cucina “affrontano” allergie e intolleranze. Bisogna far sapere in modo chiaro ed esplicito se i tuoi alimenti sono senza glutine, senza olio di palma, senza zucchero, senza lievito, senza grassi idrogenati, senza coloranti, senza conservanti. Non sei un mostro se non fai piatti senza glutine, però forse dovresti pensarci e se lo fai, devi pubblicizzarlo a tutti i costi in modo chiaro e ben visibile.
  7. Ingredienti. Sicuramente è un punto cruciale del tuo lavoro: metti grande attenzione, ogni giorno, nella loro scelta e selezione. Se i tuoi ingredienti arrivano solo da aziende biologiche, a km zero, sono ingredienti di stagione, raccontalo con foto, post, video, interviste, assaggi, eventi, escursioni, visite guidate.
  8. Tutto mobile. Tutti i tuoi servizi non solo devono essere online (v. punto 16), ma devono essere testati e ottimizzati per la visualizzazione per smartphone. Crea un’app tutta tua, è un’opzione ma non è una priorità: come primo passaggio, ottimizza il tuo sito!
  9. Utilizzo delle informazioni di chi è già tuo cliente. Come la tesserina del bar che ogni 10 caffè te ne offre uno in omaggio, ma più “in grande”.
Qui può essere davvero utile un’app che premi la fedeltà dei tuoi clienti, tenendo traccia delle loro presenze e delle spese fatte, nel tempo.
Puoi proporre loro offerte speciali e inviare periodicamente una newsletter accattivante, dove segnali gli eventi, le novità e le promozioni riservate ai fedelissimi. Ogni tot consumazioni premia i tuoi clienti: ricevere una bottiglia di vino o un dessert offerto dalla casa, è un gesto che si imprime nella memoria di chiunque.
  10. Ospita, organizza, mostra, presenta. 
Se il tuo locale può ospitare concerti, mostre, eventi, presentazioni, discussioni, installazioni, serate a tema, può diventare un punto di riferimento sociale e culturale nella tua città e avrai la fila davanti alla porta. 
Puoi rimanere strettamente connesso al tuo lavoro, come tipologia di eventi: organizza un corso di cucina nel tuo ristorante, oppure organizza degustazioni e workshop. 
O puoi spaziare con la creatività e la fantasia. Se sei orientato sul cibo biologico e a km zero puoi… Per dire: organizzare un festival di cortometraggi dedicati ai produttori locali, proiettare film o invitare autori di libri dedicati all’ecologia e all’ambiente.

Le idee sono tante, applicarle tutte in un solo momento è impossibile.

Ma se inizi a farlo, vedrai la differenza. Vedrai che internet serve e funziona, vedrai che alcune cose le puoi fare in autonomia, per altre ti serve sicuramente l’aiuto, la consulenza, la creatività di un professionista.

Quindi, noi siamo qui. Contattaci e inizieremo a ragionare insieme, per creare un piano marketing che metta il tuo locale al centro della scena.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scroll To Top